A.N.A.P. è per storia e mission, dalla sua fondazione, il principale punto di riferimento per tutti gli audioprotesisti italiani.

Nata nel 1965, oggi rappresenta oltre 2500 iscritti, praticamente la totalità dei tecnici audioprotesisti abilitati e in attività.
Il Decreto del 19 giugno 2006 del Ministero della Salute riconosce A.N.A.P. quale unica rappresentante ufficiale della categoria degli audioprotesisti nei rapporti con gli Enti e le Istituzioni.

Sin dal 1968, A.N.A.P. si è dotata di un Codice Deontologico, rinnovato nel 2000, in linea con l’evoluzione legislativa che pone come cardini del campo proprio di attività e di responsabilità dell’audioprotesista’ il profilo professionale, l’ordinamento didattico, nonché proprio il ‘codice deontologico’.

Suo principale obiettivo è quello di promuovere l’immagine, la cultura e la formazione dell’audioprotesista, nonché divulgare nella società civile, presso i medici, le istituzioni e i politici i temi legati all’ipoacusia, le sue cause, i costi della mancata rimediazione, le soluzioni che la tecnologia più avanzata e in continua evoluzione mette a disposizione dell’audioprotesista per la migliore soddisfazione degli utenti.

A.N.A.P. si prefigge di promuovere e tutelare gli interessi morali, sociali ed economici dei tecnici audioprotesisti nei confronti di qualunque organismo, sia pubblico che privato e sostiene le relazioni tra gli associati per lo studio e la risoluzione dei problemi di comune interesse.

A.N.A.P. si impegna inoltre a sensibilizzare l’opinione pubblica, le Autorità ed i mezzi d’informazione sulle problematiche inerenti l’attività del tecnico audioprotesista e del comparto audioprotesico in genere, valutando e risolvendo problemi di carattere organizzativo, economico e sociale.